La città fu fondata il 3 agosto 1158 da Federico Barbarossa.

Il territorio di Lodi, esteso per 41,38 km, è situato nella parte centro-meridionale della Lombardia, nella fascia nota come «bassa pianura».

Il territorio comunale è attraversato dall'Adda e da numerosi altri corsi d'acqua, tra cui il canale della Muzza .

I confini sono delimitati da tre fiumi : l’Adda , il Lambro e il Po.

Fin dall’ antichita’ il territorio è famoso per la sua fertilità , risultato di un continuo intervento dell’ uomo.

Lodi e’ capoluogo di provincia dal 1993.

  • IL CLIMA

 

Il clima del territorio lodigiano:  le estati sono molto calde e caratterizzate dal fenomeno dell'afa , gli inverni sono spesso freddi  e sono diffuse le nevicate, raramente di grossa portata.

 

  • STEMMA DI LODI

 

Il gonfalone del comune riproduce sul fronte l'iconografia araldica dello stemma e sul retro due scene: la prima è dedicata al patrono san Bassiano, mentre la seconda rappresenta il Barbarossa nell'atto di consegnare ai notabili di Lodi le insegne della nuova città.

  • CENTRO CITTA’

 

Il cuore della città è tutt’ora Piazza della Vittoria; su di essa si affacciano, in particolare, il Duomo e il palazzo municipale (palazzo Broletto).

Caratterizzata da una pianta quadrangolare, è un raro esempio di piazza porticata su tutti i quattro lati. Tale singolare peculiarità, unita all'eleganza dei palazzi che vi si affacciano (molto vari per colori e dimensioni), la rende un luogo particolarmente suggestivo.

Piazza Broletto: è un'area di forma trapezoidale, di dimensioni ridotte, chiusa fra i portici di palazzo Broletto e il fianco sinistro del Duomo.  Ora è sede dell'autorità municipale

Duomo: è il monumento piu’ antico ed importante di Lodi , oltre che una delle chiese piu’ vaste dell’ intera Lombardia. La sua costruzione venne simbolicamente intrapresa il 3 agosto 1158 , giorno stesso della fondazione della città la facciata in cotto è tipicamente romanica , anche se caratterizzata da un protiro gotico . L’interno custodisce notevoli opere d’ arte . La parte piu’ antica dell’ edificio è la cripta in cui sono conservate le spoglie patrono san Bassiano.